Aleinikov: "Da Pirlo non ci si può aspettare subito che faccia risultato. Nel calcio oggi ti amano, domani chissà..."

20 nov 2020 09:35Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’ex Juventus Sergej Aleinikov: “Il periodo non è facile per nessuno, però secondo me questo potrebbe essere il momento giusto per azzerare i problemi che c’erano e rimettere a posto le cose. Secondo me dalle cose negative si può cercare di ricavare anche qualcosa di positivo per riuscire a crescere ancora di più. Il Bielorussia la situazione è delicata, anche dal punto di vista economico e politico, quindi preferisco parlare di calcio”.

Sull’Italia di Mancini: “Le prospettive sono buone, l’unica cosa da definire è che serve fare qualche partita contro le big per capire davvero dove possa arrivare. Quando affronti squadre che sono ad un livello uguale o più alto del tuo, lì puoi dimostrare davvero le tue qualità. Sicuramente si vedono le qualità, ma sono curioso di vederla contro ad esempio la Spagna di oggi, che è un’altra squadra alle prese con un periodo di rinnovamento e con l’inserimento di tanti giovani”.

Sulla Juventus: “Per Pirlo sicuramente sarà difficile, è il primo anno senza esperienza, senza precampionato, si è buttato subito anche se sicuramente la società e i senatori gli daranno una grossa mano, ma non ti puoi aspettare subito che faccia risultato. Sicuramente alla Juve non è facile, oggi ti amano e domani chissà. Ma non è così solo nella Juve, un po’ in tutte le squadre”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis Ospiti: Andrea Bosco, Sergej Aleinikov. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy