Banchieri (all. Novara): "Pirlo, si vedono già le stigmate del grande allenatore. Una cosa mi ha stupito"

14 set 2020 10:00Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera nel corso di ‘Domenica Sport’ è intervenuto il tecnico del Novara Simone Banchieri dopo l’amichevole contro la Juventus persa ieri per 5-1: “Ho visto già una squadra molto forte, organizzata, che sapeva cosa fare. Mi ha dato un’ottima impressione per tutta la partita. Pirlo quando giocava era un allenatore in campo, aiutava i compagni, sapeva far giocare bene la squadra, quindi credo che come allenatore non possa che continuare questo percorso di far giocare la sua squadra bene a calcio”.

Sui singoli della Juventus: “Nella fase offensiva Ronaldo spesso faceva il centravanti, ha fatto un gol fantastico sull’1-0. Poi ci sono stati cambi e la partita ha preso un indirizzo differente. Mi ha impressionato molto Kulusevski, credo che nonostante il poco tempo si vedano già le idee dell’allenatore”.

Com’era Pirlo in panchina? “Ha avuto un atteggiamento giusto, di una persona pacata ma che ha comunque conoscenza, ho visto indicazioni specifiche e sempre corrette, sicuramente non devo essere io a giudicarlo, ma si vedono già le stigmate del grande allenatore. Se ci ho parlato? La cosa che mi ha stupito è che ci conosceva, sapeva tante cose di noi e questo dimostra l’umiltà della persona, sicuramente non ci conosceva per questa partita ma perché è appassionato di calcio. Sono molto felice di essere stato il primo persone ad affrontarlo da allenatore”.

Clicca sul podcast in calce per l’intervento integrale.


Simone Banchieri (allenatore Novara) ai microfoni di Domenica Sport con Luca Cavallero. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy