Birindelli: "Cristiano Ronaldo? Questioni che vanno risolte in casa. Sarri si è trasformato"

13 nov 2019 09:10Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Terzo Tempo’, è intervenuto l’ex calciatore della Juventus Alessandro Birindelli: “Cristiano Ronaldo? Penso che la Juventus abbia dimostrato nella sua storia che questi casi riesce a risolverli in casa. Dei malcontenti sono sempre esistiti, ma devono rimanere nelle mura amiche. La Juventus anche in questa situazione sta facendo quadrato. È una notizia che sta facendo parlare, ma la Juve se la tiene per sé e la risolverà nel migliore dei modi. La multa? Sono cose che decidono loro con l’allenatore in base a come sono andate veramente le cose. Solo i protagonisti sanno davvero cos’è successo, bisogna vedere il regolamento interno. Noi possiamo fare solo delle supposizioni”.

Crea un precedente? “Potrebbe accadere questo. Nell’epoca del direttore Moggi lui entrava nello spogliatoio e lì faceva capire quali erano i valori e le regole, non c’era bisogno di andare oltre. L’importante è chiarire e ridimensionare la cosa, dando forza all’allenatore e al gruppo, facendo capire al giocatore che questi comportamenti non devono più ripetersi”.

Sui cambi decisivi di Sarri: “Lui si è trasformato molto dall’esperienza di Napoli, ha capito che in campo internazionale serviva qualcos’altro. La parentesi al Chelsea gli è servita molto, ha capito che deve dare più spazio ai giocatori e portarli verso il suo sistema di gioco. Tempo per allenarsi ce n’è stato poco, è difficile lavorare sui dettagli. Però sono già 2-3 partite che ho visto una Juventus un po’ blanda, forse si è un po’ rilassata e questo non aiuta poi nelle gare internazionali. In Italia abbiamo un campionato molto tattico, ci sono squadre chiuse, che giocano in orizzontale, così perdi l’abitudine a giocare le partite in Champions e non è semplice trovare i meccanismi”.

Sul trequartista: “Ramsey come ruolo è quello più trequartista, poi se vuoi rompere le partite c’è Douglas Costa, può essere determinante nelle fasi finali della partita. Lui e Dybala hanno la capacità di risolvere le partite. Come ruolo il brasiliano non lo vedo proprio come trequartista”.

Clicca sul podcast in calce per l’intervento completo.


Alessandro Birindelli ai microfoni di "Terzo tempo" con Marco Spadavecchia e Giulia Borletto. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy