Cristina Cubero (Mundo Deportivo): "Guardiola resterà altri due anni al City, poi sarà Juventus"

12 giu 2019 18:15Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Avanti Madama’, è intervenuta la giornalista dei Mundo Deportivo Cristina Cubero che oggi ha raccolto le importanti dichiarazioni rilasciate da Pep Guardiola: “Noi siamo il secondo giornale sportivo più antico del mondo, tutto quello che scriviamo è vero. Guardiola è in vacanza qui in Catalogna, sapete che suo fratello è uno dei proprietari del Girona e lui passa sempre due settimane di vacanza lì. Guardiola ha detto che lui rimarrà per due anni ancora al Manchester City, che è quello che avevamo scritto anche noi quando si era parlato del suo arrivo alla Juventus. Abbiamo sempre detto che i contatti sono veri, ma Guardiola ha detto no in questo momento. Voleva rimanere a Manchester per chiudere il cerchio con il City. Il City non è una squadra normale per Guardiola, Soriano e Begiristain sono due grandi amici dell’allenatore. Guardiola rimarrà per due anni al City e poi dopo sarà allenatore della Juventus. Quest’anno ha vinto tutto in Inghilterra, non è andato bene in Champions, ma il resto lo ha vinto tutto. Lui più che vincere la Champions vuole lasciare il suo modello di calcio nella Premier. Ha detto che voleva vincere i quattro grandi campionati nel mondo, gli manca solo la Serie A. Lui è molto legato all’Italia, ci ha giocato, parla un buonissimo italiano. Sarebbe una rivoluzione per il calcio italiano l’arrivo di un allenatore come lui”.

Guardiola rimarrà al City anche in caso di squalifica: “Sì. Non è un problema. Lui è legato al City come lo era al Barcellona. Lui ha creato una struttura molto grande al City, si è portato dietro un pezzo di Catalogna. Ovviamente preferirebbe giocare la Champions, ma non è così trascendentale per lui. Lui è un romantico nel suo modo di intendere il calcio. Lui rimarrà sicuramente al City per i prossimi due anni e poi andrà in Serie A, sicuramente alla Juventus. Ha vinto tutto come calciatore, con la Nazionale, come allenatore. Non è un problema di soldi, ne ha ormai anche per i figli e i nipoti. Lui vuole venire in Italia per portare anche lì il suo modello di calcio. Guardiola è una persona di parola, che ha chiaro quello che vuole nella vita. Si è trovato molto bene in Italia, capisce benissimo il calcio italiano, la stampa e i tifosi. Lui capisce cosa significa la Juventus non solo in Italia e nel mondo e questa è una cosa importante. La Juve ha sempre avuto grandi allenatori, Allegri a me piace tantissimo e lo prenderei al Barcellona a occhi chiusi. Mi piace a tutti i livelli, ma Guardiola sicuramente ha qualcosa di diverso. Non so se siete preparati al suo gioco, con lui si vince 4-3 ma si perde anche 4-3.


"Avanti Madama", con Alessandro Santarelli © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy