Cuccureddu: "Douglas Costa lo farei giocare sempre. De Ligt? Mi piacerebbe vederlo nella difesa a tre"

09 gen 2020 17:45Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus, è intervenuto l’ex calciatore della Juventus Antonello Cuccureddu: “La Juve? È una squadra che è in vetta alla classifica dall’inizio del campionato, sappiamo i valori di questa squadra, a tratti il gioco sta migliorando. Col Cagliari il primo tempo è stato un po’ anomalo, la squadra era un po’ lenta, mancava un giocatore che facesse la boa davanti”.

Sulla difesa: “È una squadra che ha una mentalità offensiva, se giochi con Ronaldo e Dybala è normale che sei a trazione anteriore, gli esterni devono fare un gran lavoro. Se le squadre avversarie ti aggrediscono fai un po’ fatica, secondo me senza un uomo d’area come Higuain un po’ si fa fatica. Io non sono un integralista, con i giocatori che ha la Juve può fare quello che vuole, uno come Douglas Costa dovrebbe sempre giocare”.

Su Emre Can: “A centrocampo sono in tanti, devi scegliere quelli che al momento ti danno più garanzie. Gli organici sono fatti per questo, i giocatori però hanno bisogno di continuità, devono guadagnarsi il posto sul campo”.

Su De Ligt: “La mancanza di Chiellini si è fatta sentire, De Ligt secondo me è bravo, ha qualità, il fatto che abbia fatto qualche errore può capitare. Ognuno deve occupare i propri spazi, poi è chiaro che se non c’è equilibrio tra centrocampo e difesa si fa fatica. De Ligt abbiamo visto quanto vale con l’Ajax, ne sentiremo parlare perché è forte. A me piacerebbe vederlo giocare anche a tre con Chiellini a sinistra e lui centrale. Chiaramente visto il capitale che è costato va fatto giocare, poi dipende anche da lui. Non lo si può crocifiggere per qualche errore”.

Su Rabiot: “Sono giocatori che sono stati acquistati perché sono bravi. Quando prendi un giocatore ne conosci le caratteristiche, poi a livello caratteriale non lo so. Il problema è avere la fiducia dell’allenatore e la società, poi dipenderà molto da lui. Carattere ne ha, le qualità ci sono. Bisogna stare sempre sul pezzo, dare sempre il massimo perché alla Juventus non puoi mai sbagliare. La maglia bianconera è pesante”.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis Ospiti: Antonello Cuccureddu, Andrea Di Carlo, Giovanni Albanese, Andrea Bosco e Ivan Cardia. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy