Amoruso: "Il calcio a porte chiuse perde un po' di magia. Servirà grande concentrazione"

25 mag 2020 18:52Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’ex calciatore della Juventus Nicola Amoruso: “Vivendo a Milano ho visto delle immagini nel centro, nella zona aperitivi. La gente ha voglia di uscire ed è comprensibile dopo tre mesi pesanti. Servono più controlli visto che le persone fanno fatica a rispettare le distanze”.

Sulla ripresa della Serie A e la Diretta Gol in chiaro: “È importante che si riprenda, poi sulle modalità si può discutere. Io le gare vista l’emergenza le darei tutte in chiaro, ma anche solo la Diretta Gol sarebbe una bella idea. L’importante è che si riprenda. Chiaramente noi tifosi vorremmo vederle tutte in chiaro, ma poi bisogna fare i conti con chi ci mette i soldi. Qualunque sia la soluzione, è importante che si riprenda dopo tanto parlare, anche se guardando il campionato tedesco sicuramente non è come prima, il calcio a porte chiuse perde un po’ della sua magia. In questo momento dobbiamo accontentarci”.

Sui giocatori che potrebbero avere qualche problema alla ripresa: “Per esperienza dico che i brevilinei entrano prima in forma, penso a Dybala o Douglas Costa. Chi può avere più problemi è chi ha più struttura fisica. Magari i difensori potranno avere un po’ più di difficoltà. Senza tifosi non ci sarà più il fattore casa, quindi sarà difficile mantenere la concentrazione. Abituarsi al silenzio non sarà facile”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione completa.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis. Ospiti: Nicola Amoruso, Niccolo' Ceccarini, Fabrizio Ponciroli, © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy