Bruno Longhi: "L'Inter esce rafforzata dal Camp Nou. Juve, occhio al centrocampo nerazzurro"

03 ott 2019 17:20Altre notizie

Il giornalista Bruno Longhi è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera nel corso di ‘Avanti Madama’: “L’Inter? Le partite non sono mai univoche, sono tante partite che si giocano nella stessa partita. Al di là delle assenze e degli errori arbitrali, si è vista una buonissima Inter. Poi nell’ultima mezz’ora si è vista la partita che tutti si aspettavamo. L’Inter purtroppo i gol se li è mangiati, il Barcellona li ha buttati dentro. Quando l’Inter ha subito il primo gol ha perso un po’ di leggerezza. Poi giocava contro una grande squadra, era impensabile che potesse giocare 90’ come ha giocato la prima ora. L’Inter dovrebbe comunque uscirne rafforzata perché giocare così un’ora al Camp Nou sicuramente ti dà un’iniezione di fiducia”.

Su Inter-Juventus: “Nelle prime tre partite dell’Inter pensavo che Lukaku fosse scarso, poi ho visto un giocatore capace di tenere botta e di arrivare al tiro. E poi ha una grande prestanza atletica. È uno che può fare la differenza, anche se allo stato attuale la grande forza dell’Inter è rappresentata dai tre centrocampisti Sensi, Brozovic e Barella”.

Su Marchisio: “Non voglio fare un paragone con Van Basten che è stato un Pallone d’Oro, ma quando il fisico non ti permette più di giocare è chiaro che devi mettere fine alla carriera. Dispiace perché a 33 anni oggi un giocatore non è vecchio come lo era 20 anni fa, basti vedere o casi di Ribery e Buffon”.

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy