Cabrini: "Ai terzini non si insegna più a fare le due fasi. La Uefa non può forzare la mano"

03 apr 2020 16:39Altre notizie

Antonio Cabrini, ex giocatore della Juventus, ha parlato oggi ai microfoni di Radio Bianconera nel corso di ‘Terzo Tempo’: “Se mi rivedo in qualche giocatore del presente? L’accostamento con Maldini c’è stato, ma lui nel Milan di Sacchi si accentrava molto pur essendo esterno sinistro. Poi purtroppo si è perso per un decennio il fatto di avere un esterno di fascia che facesse fase difensiva e offensiva. Per fortuna è stato poi ripreso da altri allenatori, anche se i giocatori che si affacciavano in quel ruolo non erano formati per fare le due fasi. Alcuni giocatori sono stati un po’ adattati, per questo vediamo giocatori che sono bravi solo in una delle due fase e che difficilmente riescono a fare il doppio lavoro”.

Oggi il fisico è preponderante rispetto alla tecnica: “Si è perso un certo tipo di insegnamento che in passato era considerato e che permetteva di giocare ad alti livelli. Sicuramente si è passati alla fisicità più che alla tecnica individuale fin dal settore giovanile, anche nelle scuole calcio per prima cosa ora misurano quanto sei alto, non si tiene abbastanza conto delle caratteristiche tecniche dei giovani”.

Sul momento attuale: “Sicuramente bisognerà tener conto di condizioni che in questo momento non permettono di fissare delle date precise. Si vive alla giornata perché le problematiche non sono solo legate al calcio. Ovviamente speriamo di tornare presto a tifare, ma in questo momento a comandare è la situazione sanitaria”.

Sulla Uefa che vuole forzare la mano alle federazioni: “Mi sembra una forzatura, penso che in questo momento sia impraticabile perché non sappiamo cosa succederà. Non è plausibile in questo momento dire certe cose. L’Heysel? Più che la partita fu un errore di coordinamento, soprattutto la decisione di far giocare una partita di Coppa dei Campioni in uno stadio che non era idoneo”.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis. Ospiti: Gianni Balzarini, Mario Adinolfi, Giovanni Albanese, Xavier Jacobelli, Andrea Bosco. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy