Girelli, parla il padre: "Giocava con i maschi ed era la più brava"

30 ott 2019 17:15Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Terzo Tempo’, è intervenuto il padre della calciatrice della Juventus Women Cristiana Girelli, Mauro: “All’inizio giocava con i maschi, era la più brava della squadra esordienti, già a 14 anni prometteva bene. Poi l’hanno notata ed è passata al Verona e già a 15 anni ha esordito in Serie A. L’ho sempre seguita, a me piace il calcio, poi avere uno della famiglia che gioca con risultati anche buoni è sicuramente bello. Adesso il maschile lo guardo poco, sono tifoso del Brescia, ma seguo molto di più lei”.

Ha mai dato qualche consiglio a Cristiana: “Io ho giocato fino a 38 anni, ma ero scarso. Ho giocato a livello locale, in Promozione. Poi ha scelto lei il calcio. Poteva giocare a tennis, a basket, si è impuntata sul calcio e ha avuto ragione lei. Ha vinto tanto a Verona, dove aveva fatto una partita in Champions stratosferica. Poi a Brescia è diventata il leader della squadra ed è stata notata dalla Juventus, che era il suo sogno”.


Mauro Girelli, intervistato da Mirko Di Natale, ai microfoni di "Terzo Tempo" © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy