Mauro: "Il Verona ha entusiasmo. Il tridente? Io non vorrei sacrificare Douglas Costa"

06 feb 2020 16:34Altre notizie

L’ex centrocampista della Juventus Massimo Mauro, oggi opinionista, ha parlato ai microfoni di Radio Bianconera nel corso di ‘Terzo Tempo’: “Il Verona? Senza dubbio la gara contro la Lazio è stata uno sforzo importante, ma è stato altrettanto importante anche l’entusiasmo di aver pareggiato contro una grande squadra. Poi il Bentegodi è sempre uno stadio difficile, il Verona attacca con tanti elementi, e la Juve quest’anno quando viene attaccata soffre”.

Su Napoli-Juventus: “Talmente brutta da non poter crederci. Una serataccia che è meglio dimenticare”.

Su Sarri: “Secondo me giocatori e allenatori sono stati molto intelligenti, tutti parlavano di un Sarri che avrebbe stravolto la Juve, ma la Juve è qualcosa di più. Lui non ha scomposto niente, ma si è adeguato a quello che ha a disposizione. Lui tenta di fare 30 minuti su 90 attaccando nella metà campo avversaria e poi si tranquillizza. Ha perso contro la Lazio, che è la squadra che gioca meglio in campionato”.

Sul tridente: “Faccio una premessa: mi fido di quello che fanno gli allenatori. Poi quello che mi piacerebbe è vedere la Juve che riesce a giocare con il tridente pesante, però così si dovrebbe sacrificare Douglas Costa. Se non usa il tridente vuol dire che non ritiene la squadra tecnicamente matura”.

Chiosa sull’ipotesi di vedere Messi assieme a Cristiano Ronaldo: “Stavo pensando all’aspetto economico. Messi guadagna 50 milioni netti, però immagino che la Juve sarebbe ammirata in tutto il mondo. Messi? Io non lo chiederei, se fossi un allenatore”.


Massimo Mauro ai microfoni di "Terzo tempo" con Giulia Borletto e Alberto Mauro. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy