Moggi: "Inter al momento più forte della Juventus, soprattutto a centrocampo"

30 set 2020 16:55Altre notizie

Intervistato da Radio Bianconera, nel corso di ‘Cose di Calcio’, l’ex dg della Juventus Luciano Moggi analizza così i temi più caldi del momento: “Lo Scudetto? C’è il Covid, bisogna stare attenti a fare previsioni. Sicuramente vedendo le prime partite, l’Inter ha dato la dimostrazione di essere più forte in tutti i settori, ma è un’impressione iniziale. Secondo me la differenza è soprattutto a centrocampo. Capisco Pirlo che deve fare esperimenti durante le partite non avendo fatto amichevoli, ma secondo me ne sono stati fatti troppi esperimenti all’Olimpico contro una Roma non eccezionale, si potevano subire quattro gol. Secondo me c’è stata troppo leggerezza nel fare esperimenti. Dopo la Sampdoria ho riscontrato dell’entusiasmo eccessivo da parte dei tifosi. Sicuramente è un cantiere di lavoro che però deve permettere di costruire qualcosa che adesso non c’è. L’Inter sicuramente è più attrezzata a centrocampo e ha dei ricambi importanti”.

Sul Genoa: “La gara contro il Napoli si doveva giocare perché sono stati fatti regolarmente tutti i tamponi, a questo punto bisognerebbe mettere un punto interrogativo sui tamponi. È ovvio che se i giocatori del Genoa avessero infettato quelli del Napoli ne andrebbe anche della sfida contro la Juventus. Adesso siamo in uno stato confusionario, con il Covid non ci capisce tanto nessuno. Se si ammalano addirittura 14 tra staff e giocatori poi si rischia di infettare anche gli altri, va posta una certa attenzione. Verrebbe fuori non una pandemia ma un pandemonio”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


"Cose di Calcio" con Antonio Paolino e Chiara Papanicolaou. Ospiti : avv. Roberto De Frede, Alessandro Sacco, Niccolo' Ceccarini, Luciano Moggi © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy