Mutti: "Milan-Juve da archiviare velocemente. L'Atalanta punta al secondo posto"

09 lug 2020 09:07Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’allenatore Bortolo Mutti: “Milan-Juve? Cinque minuti incredibili a cui fai fatica a dare una spiegazione logica, sono delle cose assurde che ogni tanto succedono e non hanno spiegazione. La Juve aveva in mano la partita, sembrava di vedere il gatto col topo, poi c’è stata un po’ di leggerezza. È una partita da archiviare velocemente, inutile cercare cause. A me la Juve tolti quei cinque minuti è piaciuta. Chiaro che quando la Juve perde si amplifica tutto, ma è stata una fatalità. Sicuramente è una sconfitta che rode, ma si volta pagina e si va avanti tranquillamente. La Juve ha recuperato Rabiot, non l’ho mai visto così bene, ci sono state delle cose positive, bisogna analizzare a fondo il risultato che dice che la Juve ha concesso qualcosa che non deve concedere. Su questo dovranno lavorare i ragazzi con Sarri, non ci possono essere questi blackout perché alla fine li paghi”.

Sull’Atalanta: “È una partita ostica, difficilissima contro un’Atalanta che per me punta al secondo posto. L’Inter ha i suoi problemi e le sue situazioni particolari, la Lazio è in un momento di grande appiattimento, quindi secondo me l’Atalanta ce la può fare. Sarà una partita che la Juve deve giocare su ritmi e attenzione massimali”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis, in studio Quintiliano Giampierto. Ospiti: Nicola Amoruso, Giovanni Albanese, Bortolo Mutti. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy