Pizzul: "Situazione caotica alla Juventus. La Superlega? Non mi entusiasmava molto il giardino dei ricchi"

29 apr 2021 17:16Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Terzo Tempo’, è intervenuto il telecronista Bruno Pizzul: “C’è una situazione caotica alla Juventus. La posizione di Pirlo è molto delicata, ma non è il solo che traballa. Anche ai vertici societari non c’è tranquillità, lo stesso Agnelli non è tranquillo. In questo momento è difficile fare previsioni, sicuramente mai mi sarei immaginato che in così poco tempo la situazione in casa bianconera si sarebbe fatta così complicata. Allegri in questo senso sarebbe una certezza e mi pare che nei giorni scorsi lo abbia confermato anche Galeone che è uno che lo conosce bene. Pirlo? Dentro di sì ha la segreta speranza di poter raddrizzare la situazione nelle ultime cinque partite conquistando un piazzamento in Champions League che sarebbe fondamentale non solo per lui ma per tutta la Juventus. Io credo che lui che è uomo di sport sia abituato a sopportare situazioni come quella che gli è piovuta addosso. La situazione è delicata ma non solo la sua, penso ad esempio a Dybala. Valutare la stagione juventina è molto difficile, spero che Pirlo riesca a raddrizzare la baracca e che possa essere confermato, ma mi sembra che anche lui nelle sue ultime interviste sia parso deluso”.

Sulla Superlega: “L’ipotesi di una Superlega è suggestiva da un certo punto di vista. Dall’altro molto meno perché è inevitabile che se fosse andato a compimento ci sarebbero state delle partite abbastanza ripetitive seppur tra grandi squadre. Francamente io penso che sia giusto pensare di organizzare il calcio di vertice in modo tale da garantire un’apertura a tutte le squadre. Il giardino dei ricchi che veniva ipotizzato non mi entusiasmava molto”.

Su Udinese-Juventus: “Credo sia giusto che la Juventus metta grandissima attenzione su questa partita. L’Udinese ha grandi qualità, a volte incappa in prestazioni non convincenti, ma è ovvio che contro la Juventus le motivazioni arriveranno automaticamente. Cercheranno di chiudere bene la stagione che ha avuto dei momenti abbastanza difficili con una partenza col freno a mano. Tutto sommato la vittoria ottenuta a Benevento ha proiettato la squadra in una posizione tranquilla. Io credo che l’Udinese possa giocarsi la sua partita sulle individualità, soprattutto il gruppo argentino. De Paul è di primissimo livello”.

Clicca sul podcast in calce per ascoltare la trasmissione integrale.


Terzo Tempo" con Marco Spadavecchia e Giulia Borletto. Ospiti : Bruno Pizzul, Gianni Di Marzio, Simone Dinoi e Luca Rolandi. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy