Ponciroli: "L'Inter non è ancora squadra, ma se lo diventa ho paura per lo Scudetto"

23 nov 2020 22:35Altre notizie

Intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto il direttore di Calcio 2000 Fabrizio Ponciroli: “Contro il Cagliari è stata una buona partita, ma solo una partita. Bisogna aspettare, avere equilibrio, ma sicuramente aver vinto quella partita contro una squadra ostica ci mette fiducia in chiave futura. Da qui a esaltare la Juve come squadra più forte del mondo ci andrei con i piedi di piombo. Ho intravisto il piano sotto le foglie di Pirlo, nel senso che la Juventus mi sembra più portata alla profondità, sa usare le fasce in maniera adeguata e il gioco mi sembra più fluido. La strada è quella giusta, ma è stata una sola partita e rispetto al passato le avversarie si sono rinforzate in maniera tangibile. Non basterà una buona Juventus, servirà un’ottima Juventus. La lotta Scudetto? Io resto fisso sulla mia idea, penso che l’Inter sia la squadra più strutturata e con la rosa con le più alte potenzialità, più della Juve secondo me. Per un semplice motivo: la Juventus con Pirlo ha bisogno di un po’ più di tempo per diventare una grande squadra. Poi è chiaro che se il processo di crescita dovesse essere più rapido allora potrebbe vincere. L’Inter non è ancora squadra, se lo diventa come ha detto Lukaku allora ho paura dei nerazzurri. E poi c’è la Lazio che è una grande squadra”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis e Quintiliano Giampietro Ospiti: Nicola Legrottaglie, Fabrizio Ponciroli ( Dir. Calcio2000 ) © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy