Spinosi: "Roma-Juve sempre sfida di alto livello, ma per lo Scudetto sarà sfida tra i bianconeri e l'Inter"

25 set 2020 16:42Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Up&Down’, è intervenuto Luciano Spinosi, doppio ex di Roma e Juventus in vista della sfida di domenica: “Sin dai miei tempi è sempre stata una sfida di alto livello tra due squadre che puntano a vincere lo Scudetto, quest’anno sembra cambiata la musica per quanto riguarda la Roma, ma resta il fascino di una sfida che ha sempre vissuto di polemiche, di grandi giocatori. Ci auguriamo possa essere una grande sfida anche quest’anno”.

Come hai visto la Juventus all’esordio? Ti ha convinto?
“Assolutamente sì, ovviamente c’è qualche dubbio sulla Sampdoria, ma ha dimostrato di arrivare molto più facilmente al tiro, sembra più convinta di quello che dice l’allenatore”.

Il ritorno di Morata?
“Vista da fuori sembrerebbe una soluzione di ripiego visti i nomi che circolavano, sembravano altri i centravanti che voleva Pirlo. Ma parliamo sempre di un grande allenatore che si è trovato bene a Torino e che immagino avrà meno difficoltà ad ambientarsi. Io pensavo che potesse fare comodo un regista avanzato come Dzeko, ma è arrivato comunque un attaccante giovane, che ha già vinto con Ronaldo e che sicuramente può fare bene”.

La Juventus è completa?
“Immagino possa servire un’alternativa ad Alex Sandro visto che è partito Pellegrini. Frabotta è giovane e De Sciglio è adattato a sinistra, quindi se dovessi scegliere un ruolo da puntellare sceglierei questo. Non mi sembra un mercato di vacche grasse, già trovare un terzino sinistro all’altezza sarebbe un buon completamento”.

La tua griglia di partenza per lo Scudetto?
“A prescindere la Juve per quello che ha fatto negli ultimi anni deve essere sempre davanti. Si è molto avvicinata l’Inter, anche se mi sembra difficile pensare che possano restare tutti a centrocampo. Però hanno fatto un buon lavoro e sono completi. Poi c’è il Napoli che parte un passo dietro rispetto a Inter e Juventus. Sulle altre, Atalanta, Lazio, Roma e Milan hanno fatto dei passi in avanti, ma le vedo comunque tutte dietro alle due big”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


"Up & Down" con Luca Cavallero. Ospiti: Luciano Spinosi, Roberto La Florio (agente Fifa). © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy