Vignola: "Forse manca la stella a centrocampo, ma Arthur e McKennie sono pronti ad esplodere"

17 set 2020 16:32Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’ex attaccante bianconero Beniamino Vignola: “È un calcio quello di questi tempi un po’ silenzioso, ci sono grandi lavori, una Juventus nuova che riparte con un allenatore nuovo di cui io sono contento, ho molta fiducia e spero che riesca in questo grandissimo impegno. L’inizio è sempre difficile per tutti. Ha a disposizione una grande squadra, il reparto già chiacchierato è il centrocampo di cui lui è stato un maestro. Nessuno meglio di lui sa come ci si deve muovere in quella zona del campo. Anche io ho qualche perplessità perché forse nessuno spicca come qualità, magari qualcuno potrà diventare una stella, ma per ora Arthur e McKennie sono solo delle ‘stelline’, pronte ad esplodere da un momento all’altro. Bernardeschi? Avevo sentito alcune voci su di lui, si parlava di una nuova posizione alla Zambrotta. Sicuramente lui è più offensivo, fin dall’inizio è stato un giocatore senza un ruolo ben preciso, ma ha grande valore. Magari il Maestro riesce a tirargli fuori qualcosa che noi non conosciamo”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis Ospiti: Evelina Christillin ( Dirigente UEFA ), Beniamino Vignola, © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy