Zazzaroni: "Morata è una buona alternativa e non un titolare. Barella? A Paratici non piaceva"

19 feb 2021 09:51Altre notizie

Il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di 'Terzo Tempo': "Questa storia dell'approccio mi ha un po' sfinito, quel tipo di errori puoi farli all'1 come al 90', non è un problema di deconcentrazione. Se spieghiamo il problema della Juventus con l'approccio non abbiamo capito le difficoltà di questa squadra. È una squadra che gioca male, ha avuto un paio di passaggi poco educativi che hanno tolto sicurezze e autostima alla squadra. Dopo 9 anni di vittorie ci sta un momento di flessione, mancano diversi giocatori, Morata secondo me è una buona alternativa e non un titolare. Non a caso era la terza o quarta scelta. È un giocatore che alla fine dell'anno non ti ha soddisfatto completamente. Comunque tutto è ancora rimediabile, è questo il dato più rilevante. Se la Juve si può permettere un anno di transizione? Non è questione di potersi permettere o meno una transizione, se arriva bisogna sciropparsela. Adesso è ancora presto per dirlo, è tutto ancora rimediabile e sei ancora a una distanza recuperabile in campionato. Adesso sei al livello più basso per quanto riguarda il rendimento, dietro ci sono degli sbandamenti che non appartengono alla Juventus e CR7 forse sta vivendo il suo momento peggiore in bianconero".

Su Allegri: "Aveva manifestato più volte il desiderio di cambiare qualcosa come aveva fatto Conte, secondo me erano più suoi i dubbi che della Juventus. Oggi non vedo giocare bene nessuno, l'Inter gioca male, il Milan gioca benino ogni tanto, non vedo tutta questa qualità in Serie A".

Sul centrocampo: "Pjanic non sta giocando nemmeno al Barcellona. Si sono inventati McKennie che è un giocatore che tanti seguivano, secondo me non era facile fare di meglio. Rabiot è un parametro zero e giocatore ancora indefinito, Ramsey sa fare delle cose. Bentancur al di là della partita di Oporto non sta facendo quello che ci si aspettava. Arthur è ancora un punto interrogativo. Qualcosa è stato fatto, poi è chiaro che molti sono al primo anno. Chiesa sta facendo meglio di quanto pensassi, Bernardeschi è in una case involutiva. Su Barella posso garantire al 100% che a Paratici non piaceva affatto, non aveva il colpo di testa e dei limiti tecnici, sicuramente ha un carattere da Juve".

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


"Terzo Tempo" con Marco Spadavecchia e Alberto Mauro. Ospiti: Valeria Ciardiello, Ivan Zazzaroni (direttore Correiere dello Sport), Francesco Vitale e Marco De Marchi. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy